Home Acqua e Territorio Moglia di Sermide: in corso la ricerca degli ordigni bellici nel cantiere...

Moglia di Sermide: in corso la ricerca degli ordigni bellici nel cantiere della nuova Controchiavica su Po

1591
0
CONDIVIDI

Sono iniziati e si concluderanno entro agosto gli interventi per la ricerca degli ordigni bellici nel cantiere per la nuova controchiavica sul Fiume Po, a Moglia di Sermide (Mantova) da parte del Consorzio di Bonifica Terre dei Gonzaga in Destra Po.
“Un’opera che andremo a realizzare strategica per un’area di pianura che spazia dal Mantovano al Reggiano e sino al Ferrarese. In queste ore stiamo effettuando – spiega Ada Giorgi, presidente del Consorzio di Bonifica Terre dei Gonzaga in Destra Po, ente attuatore dell’opera e successivamente gestore – la messa in sicurezza di tutta l’area interessata dai lavori che, in passato, fu teatro di conflitto in particolare durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo le gare per gli appalti, è iniziata, infatti, la ricerca di ordigni bellici di tutta l’area interessata dai lavori”.
“Si tratta di una operazione – precisa Raffaele Monica, direttore del Consorzio – autorizzata dal Ministero di Difesa, svolta in ottemperanza ad una normativa nazionale, della durata di circa due mesi, da farsi con il livello del fiume più basso possibile proprio in questo luogo che fu teatro di manovre, scontri militari e bombardamenti da parte degli Alleati, ben sapendo che il governo dell’acqua era strategico anche in una fase di economia di guerra. Nel concreto, una ditta specializzata verificherà la presenza di masse metalliche attraverso l’infissione di speciali sonde nel terreno”.
La nuova contro chiavica su Po a Moglia di Sermide sarà ubicata all’imbocco tra l’alveo del fiume e l’esistente contro chiavica, l’avvio dei lavori saranno presentati alla popolazione a fine mese. Sermidiana