Home Acqua e Territorio Lettere al giornale – Il Naviglio disperde una piscina d’acqua al giorno...

Lettere al giornale – Il Naviglio disperde una piscina d’acqua al giorno e io la ripago in bolletta

1084
0
CONDIVIDI

Buongiorno a voi, segnalo una situazione piuttosto anomala ovvero la portata del canale Naviglio Grande.
Gestito dal consorzio di bonifica Villoresi è attualmente tenuto al suo livello massimo di portata intorno ai 60mq al secondo.
Come è risaputo negli anni il consorzio ha creato degli sbarramenti che permettono una gestione capillare delle acque in uscita dal Lago Maggiore. Attualmente il fiume Ticino è in secca “regimentata” a favore del suddetto canale che invece è quasi al massimo della portata.
Vi dico questo perché un Ticino in secca “regimentata” porta meno acqua al Po e quindi la secca del grande fiume è in parte responsabilità del Consorzio Villoresi che ha la sua ragione di essere nello smistamento delle acque naviglio grande. Tra l’altro studi autorevoli hanno da sempre confermato la grande dispersione di acqua di questo manufatto poco manutonenuto.
Personalmente sono soggetto a una vena d’acqua proveniente dal naviglio che disperde (mio malgrado) una quantità d’acqua giornaliera pari ad una piscina olimpionica. La mia vicenda e quella delle case attorno a me è stata documentata anche da un servizio di “Buongiorno regione” di qualche anno fa. La disattenzione sulle risorse idriche del Consorzio Villoresi è addirittura confermata da una percentuale che il consorzio esige sulle bollette dell’acqua potabile proprio a causa di questo rimpinguamento della falda che avviene a causa della dispersione. Sono addirittura riusciti a farsi pagare le loro mancanze.
Allego foto di un tratto di sponda del naviglio a Boffalora (momento di magra)

Grazie per l’attenzione, Mario Barbagallo – Boffalora Sopra Ticino, Milano