Home Buone Notizie Dalle Alpi al Delta. Siamo noi, siamo in tanti, più Gaffisti che...

Dalle Alpi al Delta. Siamo noi, siamo in tanti, più Gaffisti che mai

1175
0
CONDIVIDI

di Andrea Dal Cero

Oggi pomeriggio o domani mattina qualcuno che ancora non conosciamo cliccherà il canonico “mi piace” sulla pagina facebook del Giornale del Po e sarà la decimillesima persona ad averlo fatto.

Tanta acqua è passata sotto i ponti – è proprio il caso di dire – da quando aprimmo il profilo “social” del giornale senza rivolgerci a nessuno in particolare, auspicando la nascita di una comunità nel bacino fluviale che avesse in comune l’amore per la qualità dell’ambiente, la difesa del territorio, il rispetto per le sue tradizioni e la dignità per rivendicare i propri sacrosanti diritti.

Mentre scrivo queste righe il 20% di voi ci sta seguendo sulle nostre pagine. Da lunedì mattina 6000 persone hanno interagito con la nostra pagina facebook e più di 3000 hanno letto articoli del Giornale del Po.

Se questi numeri hanno un senso, sarebbe anche sensato pensare che prima o poi (più prima che poi) sarebbe giusto e bello cominciare a fare cose insieme, partendo magari da quelle comunità e quei gruppi sul territorio con cui siamo maggiormente in contatto e con cui abbiamo già vagheggiato programmi per il futuro.

Voi che ci leggete state dimostrando che il lavoro del Giornalisti di Azione Fluviale è importante. Siete voi, con il vostro interesse e spesso con il vostro affetto, ad incrementare giorno dopo giorno l’autorevolezza delle nostre opinioni.

Vorrei salutarvi uno per uno, brindare con ognuno di voi, presentarmi di persona per stringere le vostre mani e ascoltare tutte le vostre storie.

Mi limito, molto più prosaicamente, a ringraziare tutti per l’interesse che ci dimostrate. Che è poi l’interesse comune di tutti noi per una vita migliore nel bacino del Grande Fiume.

Grazie a tutti voi che ci leggete