Home Acqua e Territorio Bassa Modenese, 1 marzo – Riaprono strade e ponti: attenzione per le...

Bassa Modenese, 1 marzo – Riaprono strade e ponti: attenzione per le condizioni meteorologiche delle prossime ore

959
0
CONDIVIDI

di Gian Luigi Casalgrandi

Dopo la riapertura nella notte, del ponte vecchio di Navicello sul Panaro tra Modena e Nonantola, di Ponte Alto sul Secchia e di ponte dell’Uccellino al confine tra Modena e Soliera, questa mattina sono state riaperte anche le vie Stradella, Cadiane e Curatona Ad Albareto (rimane chiusa per ora via Dotta, dove sono ancora allagate le cantine di alcune abitazioni). Sono ancora in corso dalla notte le operazioni dei volontari della Protezione civile comunale per pompare l’acqua dall’area allagata. Un intervento di tamponamento è stato eseguito dai volontari anche vicino alla rotatoria di Lesignana, con temporanea chiusura di uno svincolo senza conseguenze per la viabilità.
Sensibilmente abbassato il livello del fiume Secchia tanto da consentire la sospensione della fase di allarme e l’ulteriore monitoraggio degli argini. Rimane alta l’attenzione conseguentemente alle condizioni meteorologiche delle prossime ore, estesa anche per l’intera giornata di domani.
Nella Bassa, in via precauzionale, questa mattina sono rimaste chiuse, le scuole di Sorbara e Bastiglia, nonostante il miglioramento della situazione. A Carpi, nella mattinata, riunione del centro operativo comunale per fare il punto della situazione. Nessuno dei residenti nelle zone vicine al fiume Secchia (le frazioni di Cortile e San Martino) ha chiesto questa notte di utilizzare i posti letto disponibili in una palestra comunale appositamente attrezzata.
Se le previsioni saranno confermate, la situazione dovrebbe tornare alla normalità nel corso della giornata.