Home Acqua e Territorio AIPo operativa su piene fiumi emiliani

AIPo operativa su piene fiumi emiliani

1320
0
CONDIVIDI

AIPo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) è pienamente operativa col proprio personale per il monitoraggio e la gestione di eventuali criticità sui corsi d’acqua di propria competenza, in particolare nelle province di Modena,  Reggio Emilia e Parma, in stretto coordinamento con tutti gli Enti facenti parte dei sistemi di protezione civile locale e regionale e col supporto dei volontari.

Nel modenese, AIPo ha attivato il servizio di piena H24 e sono in corso già da stamattina, così come già avvenuto in occasione delle piene dei giorni scorsi, controlli delle arginature e delle altre opere idrauliche di competenza.

In particolare, sono state apposte, in via preventiva, telonature lungo alcuni tratti arginali sia di Secchia che di Panaro, è stato contenuto un fontanazzo nei pressi del fiume Secchia in comune di Sorbara ed è stato asportato un grosso tronco d’albero dall’alveo del fiume Panaro, in comune di Nonantola.

Attentamente monitorate anche le casse di espansione di Secchia e Panaro.

Nell’area reggiana sono stati svolti sopralluoghi sulle casse di espansione dell’Enza, lungo lo stesso fiume in altri punti e lungo il torrente Crostolo, dove è stato asportato un tronco a monte del ponte san Pellegrino, a Reggio.

Nel parmense, a Coenzo, è stato asportato un tronco che ostacolava la chiusura della paratoia della chiavica del  canale Terrieri.

La situazione dei corsi d’acqua viene costantemente monitorata sulla base delle previsioni e dei dati osservati.